Con il rilascio affrettato di iOS 8.0.1,il quale doveva apportare molti miglioramenti sui dispositivi montanti iOS 8.0, Apple ha fatto una pessima figura. Vi spieghiamo in breve la storia di questo “iOS 8.0.1, l’aggiornamento fantasma“.

 

Diciamo subito che con questo articolo non vogliamo criticare in alcun modo Apple, che però ha fatto una pessima figura. Ma spieghiamo per bene le cose e vediamo cosa è successo.
In pratica, ieri Apple alle ore 19.00, come descritto nel nostro articolo, rilascia iOS 8.0.1, che aveva l’obiettivo di risolvere tutti i problemi che erano venuti fuori dopo l’aggiornamento ad iOS 8.0. Bene, dopo un’ora Apple rimuove questo aggiornamento, chiudendone anche le firme, perchè molti iPhone 6 e iPhone 6 Plus, e in parte iPhone 5S, stavano riscontrando problemi con la parte telefonica (assenza di segnale) e anche con il Touch ID.
Investigando abbiamo visto che mentre iOS 8.0 ha come data di rilascio il 17 Settembre 2014, iOS 8.0.1 ha come data di rilascio il 20 Settembre 2014 e solo dopo 4 giorni è avvenuto il suo rilascio.
Cioè in soli 3 giorni Apple avrebbe corretto la maggior parte dei bug presenti in un sistema altamente instabile come iOS 8? L’avvenimento desta molto scalpore se non che Apple stessa attraverso un comunicato, che potete leggere QUI, spiega che sta per rilasciare iOS 8.0.2, il quale risolverà finalmente, si spera, i problemi di iOS 8.0 e iOS 8.0.1 ed indica per ora come fare per effettuare il downgrade ad iOS 8.0. Sta di fatto che Apple stranamente, non ha ancora chiuso le firme digitali per il ripristino ad iOS 7.1.2, che sia un messaggio subliminale?