amazon italiaScopri le migliori offerte del giorno!

Windows Sandbox: lo spazio virtuale per eseguire applicazioni sospette

Microsoft continua ad ascoltare l’ampia gamma di utenti professionali che utilizzano Windows 10, introducendo Windows Sandbox.
Scopriamo tutte le sue funzionalità in questo articolo!

Windows Sandbox: addio macchine virtuali

Microsoft, dopo la brutta figura fatta con l’aggiornamento di ottobre scorso, corre ai ripari cominciando a pensare a come poter accontentare tutti i suoi utenti professionisti.
Windows Sandbox sarà, dunque, un servizio integrato di Windows che goderà delle seguenti proprietà:

  • Ogni funzionalità è fornita con Windows 10 Pro ed Enterprise.
  • Ogni volta che viene eseguito, Windows Sandbox creerà una nuova installazione di Windows pulita.
  • Nulla persiste sul dispositivo, tutto viene scartato dopo aver chiuso l’applicazione.
  • Viene considerato più sicuro: utilizza la virtualizzazione basata sull’hardware per l’isolamento del kernel, che si basa sull’hypervisor di Microsoft per eseguire un kernel separato che isola Windows Sandbox dall’host
  • È più efficiente: utilizza lo scheduler del kernel integrato, la gestione intelligente della memoria e la GPU virtuale

Attualmente, tale funzionalità è disponibile per tutti gli utenti Windows Insider e, per poter funzionare, richiederà il possesso di una licenza di Windows 10 Pro o Enterprise.
Per tale funzionalità che, molto probabilmente, sarà rilasciata con il prossimo aggiornamento cumulativo ad aprile, è già disponibile una guida dettagliata all’uso.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Unisciti al canale Telegram!VAI AL CANALE
+ +